Coppettazione o Cupping

106A.jpg

Il massaggio con le coppette è una pratica molto antica che rientra nell MTC (Medicine Tradizionale Cinese) utilizzata da migliaia di anni per trattare dolori, rigidità muscolari, problemi respiratori.  Le coppette vengono applicate sul corpo mediante suzione, in specifiche aree della schiena, viso o piedi, zone in cui vi sono determinati punti collegati energicamente a determinati organi interni; così facendo si va ad agire sull’organo e sull’apparto per ristabilirne l’energia.

Con la coppettazione si vanno a rimuovere e disperdere “umori” in eccesso ristabilendo il giusto equilibrio eliminando ristagni, si tratta di un sistema in cui si ricorre spesso in caso di ristagno energetico che si tramuta in blocco anche a livello fisico.

Questa tecnica è ottima per migliorare il sistema sanguigno e quello linfatico  molto utile inoltre per alleviare dolori muscolari, rimette in circolo i liquidi favorendo l’eliminazione di tossine, per alleviare dolori che derivano da freddo grazie all’azione VACUM. 

Agisce sui blocchi a livello linfatico che manifestano infiammazioni come la cellulite, che è a tutti i livelli un ristagno di acqua all'interno dei tessuti. Utilizzata con le giuste conoscenze la coppettazione è fenomenale e trova molto riscontro e successo nei trattamenti per migliorare ritenzione idrica e stadi cellulitici.

Conclusioni, oggi la Coppettazione è spesso associata alla massoterapia ed è efficace per modificare i flussi energetici, ristabilendo l’equilibrio funzionale del corpo. Gli effetti vengono divisi in 2 categorie; effetto generale con il miglioramento della funzione circolatoria, della attivazione metabolica, ed una conseguente regolazione del sistema nervoso autonomo; effetto locale con il rilassamento dei muscoli rigidi, ed il miglioramento del trofismo muscolare. Inoltre l’azione drenante e migliorativa della stasi linfatica e di liquido interstiziale è in grado di agire sulla diminuzione degli accumuli adiposi. La metodica della Vacum terapia può essere divisa in 2 categorie; tecnica di drenaggio e tecnica anti-cellulite zonale. Con questa tecnica si ottiene un incremento della circolazione sanguigna del 400% ed un incremento della produzione di collagene del 130% con un effetto tonificante e rassodante. Un altro impiego lo troviamo sul viso, gli effetti sono un miglioramento della circolazione sanguigna, apporto di ossigeno e un ringiovanimento dei tessuti. Una pelle più compatta grazie alla stimolazione da parte dei fibroblasti a produrre più elastina e collagene, importante anche gli effetti detossinanti, drenante e purificanti.