Imparare il Thai massage direttamente a Bangkok di Alessandra Mocco

Qualche settimana fa durante una diretta Instagram con Daniela, ho parlato di Bangkok e del corso di massaggio Thai che ho frequentato. Mi sembrava utile riassumere il discorso in forma scritta, in modo tale da lasciare delle informazioni a tutti coloro che decidessero di fare la mia stessa esperienza. Cercherò di essere più breve possibile.

Dopo svariate ricerche su corsi di massaggio in Thailandia, mi è capitato di vedere su YouTube un video sulla più antica e rinomata scuola Thailandese: la Wat Po School, a Bangkok. Ho chiesto ulteriori informazioni al responsabile del canale ( youthailandia, di Matteo Cuccini ) e mi sono convinta a buttarmi in quest'avventura. Volevo imparare il Traditional Thai in loco e tanto valeva farlo in una delle scuole più importanti al Mondo.

Sono partita a Gennaio 2019. Periodo perfetto per andarci perché non c'è ancora troppo caldo-umido. La Wat Po School si trova esattamente di fronte all'omonimo Tempio ( famoso per il Budda sdraiato ). Su alcuni siti internet non aggiornati la scuola risulta ancora all'interno del Tempio ma in realtà è rimasto solo un piccolo centro massaggi chiamato con lo stesso nome.

I corsi dedicati agli stranieri sono svolti in lingua Inglese. Se non avete molta dimestichezza con questa Lingua, non preoccupatevi. I docenti parlano piano e con termini semplici. Svanita la preoccupazione per la Lingua, veniamo ai documenti necessari per l'iscrizione: fotocopia del passaporto e 3 fototessere, da consegnare in segreteria ( Mharat Road, Pranakorn, esattamente di fronte alla sede centrale della scuola ). Le segretarie sono molto gentili, vi aiuteranno a compilare il modulo d'iscrizione e vi consegneranno le preziose dispense del corso.

Ora non vi rimane che il pagamento, che può essere effettuato anche col Pos ( circuito Visa o Mastercard ). Potete iscrivervi anche pochi minuti prima dell'inizio del corso.

Se avete scelto di partecipare al corso di Traditional Thai, sappiate che si svolge in 5 giorni per la durata di 30 ore. Ogni coppia di allievi è seguita da un docente passo dopo passo. Al termine del corso dovrete sostenere un esame finale, sia teorico che pratico. Se l'esito è positivo, vi verrà consegnato l'attestato. In caso contrario dovrete fare qualche lezione in più per recuperare le lacune, gratuitamente.

Il costo del corso è di 12.000 bath, corrispondenti a circa 340 euro. Cifra più che onesta per un corso valido e svolto in una delle migliori scuole di massaggio Thai al Mondo. Mi sento però di suggerirvi vivamente di praticarlo fin da subito, essendo il protocollo della Wat Po lungo ( 2h e 30 ) e complicato. Quindi se avete in programma una vacanza, vi consiglio di partecipare al corso durante la vostra ultima settimana. Il tempo di rientrare a casa e dovete assolutamente esercitarvi.

Imparato il Traditional Thai, sarete pronti a frequentare altri corsi che la scuola propone. watpomassage.com è il sito ufficiale, dove troverete l'elenco di tutti i corsi con relativa durata e costo.

Nel mio caso, ho rinunciato a una settimana di vacanza per poter frequentare un secondo corso, dedicato alla salute delle donne. Ho imparato diversi massaggi e trattamenti naturali rivolti alle donne in stato di gravidanza e menopausa.

Sono state dunque due settimane intense, piene di studio ma anche di svago. Ogni pomeriggio, a corso ultimato, visitavo le meraviglie della città: templi, palafitte, mercati di ogni genere e pubs.

Bangkok è una città assolutamente da visitare perché è talmente varia da riuscire ad accontentare tutti i gusti. C'è da dire che è immensa e molto trafficata ma per ovviare quest'ultimo problema vi consiglio di girare via fiume ( Chao Phraya ). Oltre che economico, è anche un modo per limitare di respirare troppo smog e di vivere la città in maniera più romantica.

Non credete quindi a chi vi dice che è solo una città di passaggio e dedicatele qualche giorno, visto che ha molto da offrire ed è soprattutto, molto sicura.



La mia scelta per la vacanza studio

L'idea di studiare in Thailandia è nata dalla volontà di unire le mie due passioni più grandi: il massaggio e i viaggi. Fare una vacanza studio mi ha permesso di sfruttare al meglio i tempi ( erano le mie ferie ) e a vivere un'esperienza costruttiva sotto diversi aspetti. Ho affrontato un lungo viaggio da sola in un Continente per me sconosciuto. Ho conosciuto persone provenienti da tutto il Mondo con cui ho condiviso la passione per i massaggi ma anche esperienze di vita diverse.

Non solo. Una domenica, libera dagli impegni scolastici, ho partecipato a un corso di cucina thailandese. È stata un'esperienza talmente coinvolgente da sentirmi per un attimo a MasterChef.



La decisione di dormire al campus ( 10 € a notte , colazione inclusa, nella strada parallela alla scuola ) è stata azzeccata perché mi ha fatto conoscere anche tanti thailandesi. Sono stati proprio loro inizialmente a farmi da Cicerone, riuscendo anche a farmi assaggiare gli insetti!

Nei giorni a seguire ho avuto la fortuna d'incontrare Matteo Cuccini, una guida turistica italiana molto preparata. Fin da subito ha capito i miei interessi e mi ha accompagnato fino alla fine della mia permanenza in molti angoli della città. Lo potete contattare sulla pagina Fb ( Matteo in Asia ) e potete seguirlo anche sul canale YouTube di cui vi ho parlato all'inizio del racconto.

Thai reale e Thai popolare

Il massaggio Thai è suddiviso in reale e popolare.

Il primo è è tipico della Thailandia del Sud e la Wat Po School è la scuola più rinomata nell'insegnamento di questo massaggio. Esso è caratterizzato maggiormente da digito - pressioni eseguite con i pollici e palmi della mano. È definito più strong rispetto a quello popolare, praticato nel Nord del Paese, in cui lo stretching è protagonista assoluto. Le manovre di questo massaggio comprendono digito - pressioni anche con le ginocchia, gomiti e piedi. Nella città di Chang Mai è possibile trovare corsi nelle numerose scuole presenti. Non mi sento d'indicarvi una scuola in particolare, non avendo avuto modo di frequentarla.

Avevo promesso di essere breve ed è per questo che termino il mio racconto. Prima però vi lascio i miei contatti nel caso in cui abbiate delle domande da farmi :

Pagina Fb : https://www.facebook.com/mocchina

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/ale_mocco/?hl=it

Buon viaggio!